close

Intervista ad Attilio Casella, Direttore BU Innovation and Technology di Phloema

Buongiorno Attilio, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GLSummit17. Siete già venuti al Global Summit?
È la prima volta che Phloema Srl partecipa al Global Summit e abbiamo accolto l’invito per farci conoscere meglio nel mondo della logistica. Phloema è una società di consulenza manageriale che ha le competenze interne per realizzare operativamente quello che propone al cliente. Lo scorso anno Phloema ha acquisito per incorporazione la BTG Tecnologie, società e con una lunga e consolidata esperienza nel progettare e realizzare sistemi di automazione e tracciabilità con RFId/NFC in diversi settori. Abbiamo quindi creato una nuova BU che abbiamo chiamato Innovation and Technology. Ora ci presentiamo al Forum con un ricco portafoglio di competenze che ci permettono di parlare sia con la direzione aziendale che con i direttori della logistica di diversi settori merceologici e dei servizi.

Cosa vi aspettate da questo evento?
Ci aspettiamo di incontrare aziende che ci diano fiducia nell’affidarci la responsabilità di rivedere con loro i processi legati alla supply chain sia offrendo le competenze tecniche di RFId/NFC che di Business Intelligence, e sviluppare nuovi monitor aziendali di controllo del processo logistico.

Si sta per chiudere il primo trimestre del 2017; come sta andando rispetto al 2016? Ci sono segnali di crescita? Quali sono le sfide più importanti che l’azienda dovrà affrontare quest’anno, che molti definiscono come cruciale?
In questo primo trimestre abbiamo ricevuto diverse richieste di analisi per introdurre la tecnologia RFId nel Retail del fashion in genere e nel mondo della logistica, probabilmente anche grazie alle agevolazioni fiscali 2016, nelle quali rientrano sempre le nostre proposte .

Verrete al #GLSummit17 per presentare qualche novità oppure siete all’ascolto delle aziende visitatrici e delle loro necessità e richieste?
Presenteremo le nostre competenze, illustreremo alcune nostre installazioni fra le più significative e mostreremo i risultati ottenuti. Avremo con noi dell’hardware RFId per stimolare la curiosità dei nostri interlocutori.

Si fa un gran parlare di automazione, robotica, intelligenza artificiale e di Industria 4.0. Come state affrontando questo enorme cambiamento?
Dopo anni di lento avvicinamento la cultura del’IOT (internet delle cose) sta finalmente prendendo piede e noi, con la nostra esperienza RFID / NFC affiancata a quella sui beacons, siamo da sempre attori di questa innovazione. L’interfaccia con le applicazioni mobili rappresenta ora la nuova frontiera.

Rispetto al rapporto che avete con i vostri clienti e con chi si avvicina per la prima volta ai vostri prodotti e servizi, quali ritenete essere le priorità su cui ci si deve necessariamente confrontare, per non perdere treni e passaggi importanti, in questo scenario in continua evoluzione?
Le aziende che hanno resistito alla crisi hanno ridotto il proprio personale spesso fino al minimo fisiologico, ora che si intravede una crescita è il momento per valutare soluzioni di automazione che sfruttino le nuove tecnologie e di confrontarle con i precedenti schemi produttivi. Noi siamo pronti a confrontarci con il cliente per analizzarne i processi e trovare una strada condivisa per crescere in modo efficiente.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo il 28 e 29 marzo a Bologna.

Attilio Casella, Direttore BU Innovation and Technology di Phloema

Intervista a Raffaele D’Ambrosio, Sales Manager, GESP S.r.l.

Intervista a Giorgio Solferini, Presidente, Alfacod srl

La Tavola Rotonda conclusiva del Global Summit Logistics & Supply Chain

Intervista a Francesco Stolfo, Partner di ToolsGroup

Resta in Contatto