close

Intervista ad Andrea Valletta, Business Unit Manager di GESP

Buongiorno Andrea, ci racconti qualcosa della sua azienda e dei suoi principali ambiti operativi e specializzazioni.
GESP S.r.l. è una software-house attiva sul mercato dal 1977. Con tre sedi (Milano, Torino e Bologna) e oltre 60 fra tecnici e sviluppatori, l’Azienda ha accumulato negli ultimi 10 anni una significativa esperienza nella realizzazione di soluzioni e servizi di informatica specialistica per il settore dei trasporti, della logistica e delle reti di distribuzione integrando dati e tecnologie a base geospaziale di derivazione diversa (localizzazione satellitare/GPS, GIS, mapping, …). Dal 2013 proponiamo al mercato una nostra piattaforma software, roots, per la pianificazione e la tracciabilità della logistica distributiva.

Un veloce bilancio del 2015: è andata come vi aspettavate? C’è davvero sentore di ripresa? Cosa è andato particolarmente bene o cosa non vi aspettavate?
Quella appena trascorsa è stata una stagione di grandi soddisfazioni. Aziende leader di mercato ci hanno dato l’opportunità di lavorare su ambiti di loro core business, ed abbiamo avuto prova della versatilità della nostra piattaforma software.

Il 2016 è appena iniziato; quali sono secondo voi i trend più interessanti del vostro settore o ambito per quest’anno?
Guardiamo con attenzione al mercato e alle diverse aziende che operano con tanta qualità in questo settore. D’altra parte, cerchiamo di portare avanti una visione maturata sulla nostra esperienza e su una spinta di innovazione. Forse ribaltando quelle che sono le logiche classiche di mercato, la nostra ambizione è di creare un interesse oltre che risolvere un’esigenza. Faccio un esempio semplice sconfinando in un ambito che non è il nostro. Pensiamo ai social network, non erano attesi, eppure da quando sono arrivati hanno riscosso successo e diffusione. Rimanendo con i piedi per terra, la sfida sta nell’interpretare le dinamiche di un settore, ed è quello che vogliamo fare.

Avete già partecipato ad uno dei nostri eventi? Cosa vi aspettate dalla due giorni del 13 e 14 aprile?
I Global Summit sono un’importante occasione di confronto, viviamo i diversi incontri e le conferenze come un’opportunità di arricchimento personale e professionale.

Quali sono le novità che presenterete al Global Summit?
Lo scorso anno presenti come sponsor, quest’anno tramite il workshop vogliamo presentare la nostra piattaforma per i trasporti e la mobilità, roots, e raccontare un importante case study sulla tracciabilità della delivery realizzato con un’azienda leader nella distribuzione alimentare.

Grazie per averci concesso questa intervista e a presto.

1. Buongiorno [Andrea Valletta, Business Unit Manager, GESP], ci racconti qualcosa della sua azienda e dei suoi principali ambiti operativi e specializzazioni.  GESP S.r.l. è una software-house attiva sul mercato dal 1977. Con tre sedi (Milano, Torino e Bologna) e oltre 60 fra tecnici e sviluppatori, l’Azienda ha accumulato negli ultimi 10 anni una significativa esperienza nella realizzazione di soluzioni e servizi di informatica specialistica per il settore dei trasporti, della logistica e delle reti di distribuzione integrando dati e tecnologie a base geospaziale di derivazione diversa (localizzazione satellitare/GPS, GIS, mapping, …). Dal 2013 proponiamo al mercato una nostra piattaforma software, roots, per la pianificazione e la tracciabilità della logistica distributiva.  2. Un veloce bilancio del 2015: è andata come vi aspettavate? C’è davvero sentore di ripresa? Cosa è andato particolarmente bene o cosa non vi aspettavate?  Quella appena trascorsa è stata una stagione di grandi soddisfazioni. Aziende leader di mercato ci hanno dato l’opportunità di lavorare su ambiti di loro core business, ed abbiamo avuto prova della versatilità della nostra piattaforma software.   3. Il 2016 è appena iniziato; quali sono secondo voi i trend più interessanti del vostro settore o ambito per quest’anno?  Guardiamo con attenzione al mercato e alle diverse aziende che operano con tanta qualità in questo settore. D’altra parte, cerchiamo di portare avanti una visione maturata sulla nostra esperienza e su una spinta di innovazione.  Forse ribaltando quelle che sono le logiche classiche di mercato, la nostra ambizione è di creare un interesse oltre che risolvere un’esigenza. Faccio un esempio semplice sconfinando in un ambito che non è il nostro. Pensiamo ai social network, non erano attesi, eppure da quando sono arrivati hanno riscosso successo e diffusione. Rimanendo con i piedi per terra, la sfida sta nell’interpretare le dinamiche di un settore, ed è quello che vogliamo fare.  4. Avete già partecipato ad uno dei nostri eventi? Cosa vi aspettate dalla due giorni del 13 e 14 aprile?  I Global Summit sono un’importante occasione di confronto, viviamo i diversi incontri e le conferenze come un’opportunità di arricchimento personale e professionale.  5. Quali sono le novità che presenterete al Global Summit? [Nel caso in cui teneste un workshop potete accennare a quello].  Lo scorso anno presenti come sponsor, quest’anno tramite il workshop vogliamo presentare la nostra piattaforma per i trasporti e la mobilità, roots, e raccontare un importante case study sulla tracciabilità della delivery realizzato con un’azienda leader nella distribuzione alimentare.  Grazie per averci concesso questa intervista e a presto.

Intervista a Nicola Borghi, Operation Director, Due Torri Spa

Intervista all’Ing. Marco Crasnich, CEO di Overlog

Intervista a Loreno Leri, Head of Marketing di OM STILL

E-commerce logistics & User Experience: come cambiano le esigenze dei clienti

Resta in Contatto