close

Intervista ad Alessandro Scartezzini, CEO di Webperformance Srl

Buongiorno Alessandro, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GMSummit17. Siete già venuti al Global Summit? Cosa vi aspettate da questo evento ed eventualmente cosa avete apprezzato delle altre partecipazioni?
Abbiamo già partecipato al Global Summit, ma questa è la prima volta come sponsor e speaker. Ci piace questo evento per la sua capacità di far incontrare agenzie ed aziende stimolanti, per due giorni di formazione di alto livello nel digitale e di networking efficace tra domanda e offerta. Ci aspettiamo di poter condividere il nostro know-how non solo con la nostra conferenza ma anche negli incontri One2One con aziende curiose e motivate, che non vediamo l’ora di conoscere e che speriamo di poter accompagnare in nuove esperienze digitali di successo.

Il 2017 è iniziato da poco. Come è stato per la sua azienda l’anno che si è appena concluso e con quale spirito e progettualità affrontate quello nuovo?
Dopo l’ingresso nel Gruppo T2O media, con sedi a Madrid, Barcellona e Città del Messico, avvenuto nel 2015, l’anno scorso è stato per Webperformance di ulteriore crescita del numero di nuove assunzioni, del fatturato, di alcuni servizi e team come il Search Engine Marketing. Siamo cresciuti anche nel livello quantitativo e qualitativo dei nostri clienti, brand sempre più importanti e conosciuti si sono affidati a noi per strategie digitali a 360° e servizi in cui siamo altamente specializzati da oltre 10 anni: campagne a performance, DEM, Display, SEM, SEO, SMM. Ultima ma non meno importante la consolidazione della nostra vocazione all’internazionalizzazione: effettuiamo campagne in un numero sempre maggiore di mercati: non solo in Italia ma anche in Germania, Francia, Spagna, UK, Paesi Bassi, Russia e USA. Per il nuovo anno ci aspettiamo di continuare a crescere su tutti questi fronti.

Verrete al #GMSummit17 per presentare in particolare qualche novità oppure siete aperti con le vostre proposte all’ascolto delle aziende visitatrici e delle loro necessità e richieste?
Direi che saremo presenti con entrambi i desideri: condividere con i partecipanti il nostro focus 2017 sull’e-retailing ed ascoltare le aziende visitatrici per consigliarle su strategie e investimenti digitali in base alla nostra esperienza. Nella conferenza di apertura del primo giorno, infatti, parlerò delle sfide dell’”integrated commerce” o “commercio unificato”, in cui con una strategia digitale multicanale efficace e grazie alla continua innovazione tecnologica cercheremo di ottenere una connessione sempre più fruttuosa tra online e offline.

Quali sono secondo voi le sfide che attendono le aziende nel 2017? C’è qualcosa su cui ci si deve necessariamente confrontare, per non perdere treni e passaggi importanti, in questo scenario in continua evoluzione?
Nel 2016 il mercato digital in Italia è tornato a crescere e continuerà a farlo nei prossimi mesi. Noi crediamo che il driver trainante sarà l’e-commerce, che finalmente sta colmando il divario esistente rispetto agli altri paesi europei. La sfida per il 2017 è comune alle aziende e alle agenzie: il mercato è ormai cambiato e abbiamo assistito alla nascita del “superconsumatore”, connesso 24 ore al giorno e abile a districarsi tra diversi canali e dispositivi fin dalla prima fase di ricerca e valutazione di un prodotto o servizio. Anche il processo d’acquisto si è ormai trasformato: da lineare è diventato il risultato di una forte e continua interazione tra reale e virtuale. La sfida, quindi, è l’alleanza tra negozio fisico e virtuale, l’individuazione dei migliori strumenti tecnologici per permettere questa connessione, la misurazione efficace dei risultati, gli errori da evitare.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo a febbraio a Lazise (VR).

Alessandro Scartezzini, CEO di Webperformance Srl

Intervista a Christian Carniato, Founder e CEO di TSW

Intervista a Rinaldo Zambello, Chief Executive Officer di NUR Internet Marketing

Intervista a Mauro Panzeri, Responsabile Marketing della Promoline

Intervista a Max Galli, fondatore e CEO di vanGoGh

Resta in Contatto