close

Intervista ad Alberto Cirelli di Gep Informatica S.r.l.

Buongiorno Alberto, ci racconti qualcosa della sua azienda e dei suoi principali ambiti operativi e specializzazioni.
GEP Informatica dal 1987 sviluppa soluzioni software per la Logistica di Magazzino e dei Trasporti.
Ha svolto significative esperienze nell’analisi e nella realizzazione di progetti di riorganizzazione dei magazzini con l’utilizzo di tecnologie wireless, RFID e Tecnologia Vocale, nell’integrazione di sistemi di movimentazione automatica con gli applicativi gestionali e nella fornitura di servizi Cloud.
Nell’ultimo decennio ha sviluppato soluzioni per le aziende che intendono gestire e tracciare in maniera completa tutto il ciclo logistico del trasporto.

Un veloce bilancio del 2015: è andata come vi aspettavate? C’è davvero sentore di ripresa? Cosa è andato particolarmente bene o cosa non vi aspettavate?
Come azienda abbiamo chiuso il 2015 in positivo. Avevamo limitato le nostre aspettative, e ciononostante abbiamo chiuso con un buon incremento di fatturato. E per questo, per il 2016 vorremmo provare ad alzare un po’ il nostro target, puntando invece ad un aumento a due cifre. Parliamo del 10%, come idea, ma si tratterebbe di un importante passo in avanti rispetto all’ultimo anno. Vi sono segnali positivi che ci spingono a pensare in questo modo e li abbiamo colti soprattutto nel segmento del trasporto. Bisogna sempre considerare le opportunità con cautela e intelligenza, ma mi sembra che ci sia la possibilità di lavorare bene, e di crescere bene come azienda.

Il 2016 è appena iniziato; quali sono secondo voi i trend più interessanti del vostro settore o ambito per quest’anno?
Le nuove tecnologie hanno un ruolo fondamentale. Dal nostro punto di vista la tecnologia più in evidenza è indubbiamente quella del cloud computing: quello che vediamo oggi è la “cloudizzazione” quasi assoluta di qualsiasi tipo di sistema, che corrisponde anche alla trasformazione di “prodotti” in “servizi”. Oggi il cliente non ci compra più licenze, server e terminali.
Al contrario, mi presenta il suo progetto e al termine mi chiede: quali servizi puoi fornirmi per realizzarlo? E questo servizio viene quantificato in un costo mensile.
Considerando questo scenario diventa ancora più centrale l’elemento delle competenze, perché prevale un nuovo tipo di rapporto fra cliente e fornitore, nel quale diventa sempre più prioritario l’aspetto consulenziale. Da sottolineare che, riguardo al cloud, credo che ci sia stato proprio un salto culturale: anche le aziende che prima erano scettiche, vanno oggi tranquillamente in questa direzione.

Avete già partecipato ad uno dei nostri eventi? Cosa vi aspettate dalla due giorni del 13 e 14 aprile?
Sì, partecipiamo a questi eventi dal 2001 e hanno sempre rappresentato per noi un importante appuntamento di presentazione e di confronto .
Presentazione, perché riteniamo che sia una realtà consolidata all’interno della quale potere presentare i propri sviluppi e innovazioni; di confronto perché all’interno di quel “contenitore” ci si può confrontare con altre realtà simili e – soprattutto – con i clienti. Con la realtà vera fatta di responsabili e dirigenti con i quali verificare i loro importanti progetti e analizzare le soluzioni che Gep Informatica può proporre.
Ci aspettiamo anche per quest’anno lo stesso livello di competenza e partecipazione dei visitatori, livello che si è sempre mantenuto alto nel tempo e che ci auguriamo lo possa essere anche per questa edizione di aprile.

Quali sono le novità che presenterete al Global Summit?
La novità principale è quella legata alle evoluzioni tecnologiche del mondo dei trasporti, collegate con quelle della logistica.
Vorremmo cioè presentare alcune innovazioni che sono una sorta di “cerniera” tra la fine del ciclo di prelievo della merce e l’inizio del viaggio di consegna vero e proprio.
Da anni stiamo dicendo che è necessario applicare al mondo dei trasporti lo stesso approccio scientifico utilizzato per la logistica dei magazzini.
Da tempo sosteniamo cioè che il trasporto è una sorta di “logistica sulla gomma” e che spesso ci dimentichiamo tutti che i costi maggiori oggi gravano su questa seconda fase logistica.
Gep Informatica sta proponendo al mercato soluzioni innovative e integrate per certificare tutte le attività logistiche, fino al punto di consegna della merce.
Il Global Summit è un mezzo strategico per fare conoscere queste importanti novità.

Alberto Cirelli, Direttore Commerciale di Gep Informatica S.r.l.

Intervista a Fabrizio Arnaldi, Direttore Commerciale di Plannet

Intervista a Nicola Borghi, Operation Director, Due Torri Spa

Aspettando il Global Summit Logistics & Supply Chain 2016

Intervista ad Andrea Razio, Business Development Manager di Seltris

Resta in Contatto