close

Intervista a Veronica Peressotti, Resp. Marketing e Comunicazione Tecnest

Buongiorno Veronica, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #glmsummit16. Prima di entrare nel vivo di questa breve intervista, può raccontarci qualcosa sulla sua azienda?
Certamente. Da quasi 30 anni Tecnest si occupa di soluzioni informatiche e organizzative per la gestione dei processi di pianificazione e controllo della produzione e della supply chain, in particolare sistemi di Advanced Planning & Scheduling (APS) e MES (Manufacturing Execution System). Il nostro approccio va nell’ottica di offrire il giusto mix tra soluzioni software e consulenza sui processi, sulla base delle esigenze e degli obiettivi espressi dalla specifica realtà aziendale. Alla nostra suite software J-Flex, sviluppata da Tecnest e costantemente implementata negli anni, si affiancano infatti le competenze sui processi maturate dai nostri consulenti in diversi settori industriali, dall’automotive alla meccanica, dall’elettronica alla plastica, dal tessile/fashion al chimico-farmaceutico e cosmetico. L’obiettivo è quello di innescare un processo di miglioramento organizzativo in fabbrica e favorire la crescita competitiva dei nostri clienti.

Verrete al #glmsummit16 con qualche novità da presentare oppure siete aperti all’ascolto delle aziende visitatrici e delle loro necessità e richieste?
L’evento di novembre sarà per noi l’occasione per presentare un innovativo progetto di pianificazione della produzione realizzato con DMM Spa, azienda marchigiana specializzata nella lavorazione del metallo per il settore dell’arredamento e non solo. La DMM è una realtà dove artigianalità e industria convivono in armonia per realizzare prodotti unici e di design e dove le lavorazioni manuali e la competenza delle persone rappresentano il vero valore aggiunto. Per pianificare e gestire i processi di produzione è quindi necessario tener conto dei vincoli legati, non solo alla disponibilità di materiali e attrezzature, ma anche alle competenze degli specialisti.
Senza l’ausilio di un software evoluto, questa attività implicava un notevole dispendio di tempo e, non potendo effettuare simulazioni o ricalcolare al volo il piano di produzione, l’affidabilità delle date di consegna non era garantita.
È da qui che nasce il progetto di Advanced Planning & Scheduling e Manufacturing Execution System (MES) studiato e implementato da Tecnest grazie alla suite software J-Flex che ha permesso a DMM di migliorare l’affidabilità delle date di consegna, ridurre del 30% i tempi per la creazione del piano di produzione e migliorare l’efficienza globale in fabbrica.
Per chi volesse saperne di più, il 16 novembre alle ore 12.30 Giacomo Frulla, responsabile programmazione della produzione di DMM Spa e Filippo Tonutti, Project Manager di Tecnest srl, presenteranno obiettivi, caratteristiche e risultati di questo progetto.
Per qualsiasi informazione sulle nostre soluzioni e competenze, inoltre, per tutta la durata dell’evento saremo presenti con un desk per incontrare i partecipanti.

Quello cui prenderete parte è un evento che mette in contatto diretto la domanda e l’offerta del settore della gestione della (intra) logistica, della produzione e della supply chain. Come valuta lo stato di questo settore, in Italia, in particolare per quanto riguarda il manifatturiero?
Ci troviamo in una fase di profondo cambiamento. Il tema della 4° rivoluzione industriale è, infatti, uno dei più sentiti e attuali tra le imprese manifatturiere e gli addetti ai lavori e anche le istituzioni si sono recentemente attivate per promuovere l’introduzione delle nuove tecnologie dell’Industry 4.0 considerate strategiche per la competitività del nostro Paese.
Dal nostro punto di vista, possiamo dire che effettivamente tra i nostri clienti riscontriamo un forte interesse verso questa tematica. Si tratta infatti di aziende, sia di grandi dimensioni, sia PMI; che già da anni investono in tecnologia applicata al mondo manifatturiero e sono quindi sensibili all’innovazione. Allo stesso tempo, però, richiedono una guida e un supporto per inquadrare il reale impatto delle nuove tecnologie sui processi aziendali e sui propri modelli di business.
Le nostre soluzioni software permettono da sempre di ottimizzare i processi di produzione, tenere sotto controllo la fabbrica in tempo reale e migliorare le performance produttive e ora stiamo lavorando alla realizzazione di una soluzione per la Fabbrica 4.0 anche grazie all’accordo con Eurotech, multinazionale attiva nella fornitura di dispositivi intelligenti e tecnologie Machine-to-Machine per applicazioni Internet of Things (IoT). L’obiettivo è rendere possibile un ulteriore salto verso il nuovo paradigma dell’Industry 4.0: l’interazione macchina-macchina faciliterà la customizzazione dei prodotti e la produzione di piccoli lotti, mentre i dati raccolti porteranno ad una comunicazione integrata lungo tutta la filiera. Si passerà dall’ottimizzazione di singole celle del processo produttivo a un flusso produttivo e informativo integrato, automatizzato e più efficiente che può dare la possibilità alle aziende di modificare il proprio modello di business con impatti sulla propria competitività.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo al #glmsummit16.

Veronica Peressotti, Responsabile Marketing e Comunicazione Tecnest

Intervista a Nicola Borghi, Operation Director, Due Torri Spa

Intervista a Francesco Stolfo, Partner ToolsGroup

Intervista a Mario Calcagno, fondatore e AD di Simplanit srl

Intervista a Fabrizio Arnaldi, Partner di Plannet

Resta in Contatto