close

Intervista a Tomaso Ajroldi, direttore commerciale di Gruppo SET

Buongiorno Sig. Ajroldi, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #glmsummit16. Prima di entrare nel vivo di questa breve intervista, può raccontarci qualcosa sulla sua azienda?
Gruppo SET da 30 anni si occupa di progettare, realizzare e integrare sistemi ingegneristici e tecnologici per produzione, logistica e supply chain.
La nostra missione è progettare e realizzare soluzioni per l’incremento dell’efficienza, la riduzione dei costi e la completa tracciabilità.
Il nostro team è composto da professionisti che continuamente sviluppano le nostre piattaforme applicative e introducono le novità della supply chain mantenendo costantemente aggiornati i clienti.

Verrete al #glmsummit16 con qualche novità da presentare oppure siete aperti all’ascolto delle aziende visitatrici e delle loro necessità e richieste?
La nostra partecipazione al Global Summit 2016 è l’occasione per presentare tre grandi novità:
La nuova piattaforma proprietaria OpenFactory.Architecture@4.0 dalla quale nascono tutti i nostri sistemi che è frutto di un lungo lavoro di ricerca, approfondimento e aggiornamento con i maggiori esperti del settore nonché di una serie di tavoli di lavoro nel quale abbiamo ascoltato i nostri clienti per individuare, attraverso le loro nuove esigenze, punti di sviluppo dei nostri sistemi.
L’ultima release di Stor.m (WMS) che sfrutta la nuova piattaforma per introdurre tutti i concetti della logistica 4.0, intervenendo soprattutto sulla completa configurabilità del sistema e sulla massima interconnessione con i sistemi automatici e informatici per consentire una mobilità sempre più spinta al magazzino grazie alla disponibilità dell’innovativa App Android.
Il nuovo sistema smartwork.s pensato per la supply chain 4.0, quindi per la gestione e la tracciabilità delle linee produttive e/o fine linea di confezionamento, che vuole essere, a differenza del nostro Work.s, un “piccolo” MES / MOM completamente configurabile e direttamente integrabile con i dispositivi presenti; Non richiede, inoltre, una dedicata architettura hardware.

Quello cui prenderete parte è un evento che mette in contatto diretto la domanda e l’offerta del settore della gestione della (intra) logistica, della produzione e della supply chain. Come valuta lo stato di questo settore, in Italia?
Mi accorgo sempre più, anche dai feedback dei nostri clienti, che in questo periodo è fondamentale innovarsi e investire sugli strumenti che consentono alle aziende di essere competitive nel mercato europeo e mondiale.
Basta pensare all’evoluzione che hanno avuto logistica e supply chain in questi ultimi anni, passando dall’essere un costo per l’azienda a essere un settore nel quale si sviluppa il business aziendale.
Per questo abbiamo pensato anche noi di investire e aggiornare tutti i nostri sistemi per seguire i concetti espressi dall’industria 4.0 che oggi è il riferimento per le aziende europee.

Se poteste consigliare ad un vostro potenziale cliente qualcosa da fare subito, per migliorare il proprio lavoro, i propri prodotti o servizi e che voi potete aiutarlo a fare, cosa gli consigliereste?
Consiglio innanzitutto di affidarsi a un’analisi dei flussi logistici e produttivi in modo da individuare, con l’ausilio dei nostri specialisti, i punti dove è possibile un miglioramento in termini di incremento dell’efficienza, riduzione di costi/errori/scarti, integrazione e completa tracciabilità del prodotto.
Fatto ciò, insieme, è possibile fissare degli obiettivi da raggiungere e definire su quali sistemi investire per centrarli.
A mio avviso, solo così è possibile innovarsi in modo completo e raggiungere in breve tempo i benefici attesi.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo al #glmsummit16.

Tomaso Ajroldi, direttore commerciale di Gruppo SET

Intervista a Giorgio Pietro Apolloni, Direttore commerciale di Tecnest

Intervista a Nicola Borghi, Operation Director di Due Torri Spa

Intervista a Christina Mosele, Sales & Marketing Manager di MBM Italia

Intervista a Fabio Valgimigli, Managing Director di Quin

Resta in Contatto