close

Intervista a Patrizia Trionfetti, partner di NeT-LOG Consulting

Buongiorno Patrizia, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #glmsummit16. Prima di entrare nel vivo di questa breve intervista, può raccontarci qualcosa sulla sua azienda?
NeT-LOG Consulting è una società di consulenza che, in 40 anni di attività ed oltre 1.200 progetti, ha sviluppato e consolidato rilevanti e specifiche competenze nell’ambito della logistica, della supply chain e della progettazione di building logistici. Attraverso un approccio progettuale, siamo in grado di proporre soluzioni innovative e performanti, validate anche attraverso la simulazione, sia per contesti operativi da riorganizzare, che da realizzare a nuovo.

Verrete al #glmsummit16 con qualche novità da presentare oppure siete aperti all’ascolto delle aziende visitatrici e delle loro necessità e richieste?
Verremo al Summit con l’intento di ascoltare le necessità delle aziende visitatrici e di mostrare loro alcune soluzioni logistiche che hanno permesso ai nostri clienti di raggiungere e consolidare prestazioni performanti, migliorando la competitività. Le soluzioni che proponiamo, “ritagliate” sulle reali necessità dell’azienda e “non preconfezionate”, permettono di raggiungere risultati con investimenti ridotti. A chi vuole invece adottare soluzioni di automazione, offriamo tutta la nostra competenza e conoscenza delle diverse tecnologie presenti sul mercato, supportando il cliente nella scelta di quanto più vicino alle reali necessità, in relazione ai prodotti ed ai flussi da gestire.

Quello cui prenderete parte è un evento che mette in contatto diretto la domanda e l’offerta del settore della gestione della (intra) logistica, della produzione e della supply chain. Come valuta lo stato di questo settore, in Italia?
Crediamo che in Italia ci sia ancora molto da fare. Il divario rispetto ad altri paesi è molto molto ampio. La logistica è un “mondo” perennemente in evoluzione, che richiede costante attenzione nella ricerca di ottimizzazioni, sia economiche che di servizio. Il mercato ormai si è abituato ad un servizio celere e di qualità e le aziende che vogliono restare sul mercato devono “stare al passo”. Noi abbiamo le competenze per identificare gli interventi organizzativi, di layout, tecnologie, soluzioni IT, automazione, distribuzione e trasporto,…, per supportare l’azienda nell’identificazione della soluzione da implementare.

La cosiddetta crisi sta per arrivare al giro di boa dei 10 anni. Mai in passato si è visto qualcosa di simile, ma spesso l’impressione è che si tratti solamente di un argomento caro alla politica e ai media, mentre le aziende stanno trovando la loro strada per uscirne o ne sono già fuori. Voi come la vedete?
Sicuramente questo periodo è servito a far emergere le aziende più “sane” e a spingere queste ultime nella ricerca continua di ottimizzazioni e razionalizzazioni. A volte però le aziende vedono noi consulenti solo come un costo e non come un’opportunità; la nostra sfida è dimostrare che il nostro intervento si ripaga rapidamente attraverso i saving ottenibili implementando le soluzioni da noi proposte.

Se poteste consigliare ad un vostro potenziale cliente qualcosa da fare subito, per migliorare il proprio lavoro, i propri prodotti o servizi e che voi potete aiutarlo a fare, cosa gli consigliereste?
A coloro che non sanno bene cosa chiedere, suggeriamo di farci fare un rapido check-up, che ci permetta col minimo sforzo di identificare, attraverso un benchmarking, le aree da efficientare. E poi chiediamo… di avere fiducia!

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo al #glmsummit16.

immagine-piccola

Industria 4.0: le applicazioni di magazzino per la realtà virtuale e aumentata di Swisslog

Intervista ad Antonino Scalia, Direttore Generale di Logesta Italia

Intervista a Lorenza Cantaluppi, Sales&MKTG Manager GEFCO Italia

Intervista a Carlo Caporizzi, amministratore delegato di GMDE

Resta in Contatto