close

Intervista a Mario Calcagno, fondatore e AD di Simplanit srl

Buongiorno Mario, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GLMSummit17. Cosa vi aspettate da questo evento? Con quale spirito vi apprestate a prendervi parte?
Ci affacciamo al Global Logistics per la prima volta. Siamo un’azienda giovane, fondata nella seconda metà del 2015, da professionisti di lunga esperienza che hanno coinvolto giovani ben motivati. I nostri clienti sono molto soddisfatti delle nostre consulenze: coniugare il miglioramento del servizio e la riduzione del costo operativo è il nostro constante obiettivo. Questo evento è quindi una possibilità di incontrare e farsi incontrare da un mercato più ampio.

Siamo ormai nel secondo semestre di quello che da più parti è stato indicato come un anno di ripresa, dopo un decennio di grande crisi. Come sta andando il vostro 2017? Vedete segnali importanti per un periodo di crescita, già dal 2018?
Nel settore della logistica il 2017 è un anno particolarmente positivo. È sotto gli occhi di tutti che le autostrade si siano nuovamente riempite di TIR come non accadeva dal 2011.
Già nello scorso anno gli indicatori erano migliorati sensibilmente. L’industry 4.0 – nel suo aspetto legato agli sgravi fiscali – ha sicuramente promosso una cultura più attenta agli investimenti innovativi.
Il dibattito è stato positivo perché ha creato interesse in molti imprenditori, dando la possibilità di sfatare alcuni tabù tipici del mercato italiano. Nell’Europa industrializzata la predisposizione all’automazione è più diffusa, ma anche in Italia quest’anno c’è stato un sensibile cambiamento: per chi aveva già avviato processi evolutivi è stata un’opportunità notevole per aumentare la competitività rispetto a concorrenti fermi da anni. Oggi la sfida è sul livello di servizio e le opportunità di miglioramento sono molte.
I ritorni economici dell’innovazione sono oggettivi e confidiamo quindi che la crescita sia effettiva e perduri. Alla prova dei fatti vedremo se il mercato italiano è stato solo “drogato” dagli incentivi oppure se questo cambiamento ha generato una mentalità nuova che ci farà competere in Europa.
In tale scenario la consulenza logistica offre l’opportunità di valutare l’innovazione in termini oggettivi e slegati dalla pura proposta commerciale di prodotti e impianti.

Ci sono delle novità che presenterete al #GLMSummit17 o un prodotto o servizio che metterete in qualche modo in evidenza o di cui volete accennare in queste righe?
La consulenza è il prodotto di esperienza, di metodologie, di intuizioni, di relazione personale, di conoscenza del mercato, di cross know-how, di capacità di comprendere il problema e di uno sguardo aperto per risolverlo. È riduttivo sintetizzare tutto ciò in poche righe. Meglio incontrarci di persona al #GLMSummit17!

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo il 15 e 16 novembre a Lazise.

Mario Calcagno, fondatore e AD di Simplanit srl

Intervista a Fabrizio Arnaldi, Partner di Plannet

Intervista a Luca Catellani, Direzione Vendite Italia di MP Intralogistic

Intervista a Guido Ivaldi, Dir. Logistics Systems di JUNGHEINRICH ITALIANA

Intervista a Gianluca Anguzza, Chairman di New Value s.r.l.

Resta in Contatto