close

Intervista a Mario Ascari, legale rappresentante PRO-VISION Srl

Buongiorno Ing. Ascari, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GLSummit17. Siete già venuti al Global Summit? Cosa vi aspettate da questo evento ed eventualmente cosa avete apprezzato delle altre partecipazioni?
Buongiorno e grazie a lei. Pro-Vision ha già partecipato al Global Summit e ad altri eventi che riguardano la logistica e supply chain.
Come azienda specializzata in servizi e prodotti ad elevato contenuto tecnologico, ritengo sia necessario essere presente con l’obiettivo di incontrare altri professionisti del settore per fornire agli “end user” nuove informazioni in merito ai Sistemi Informatizzati per la Gestione dei magazzini (WMS), l’Organizzazione del Reparti Produttivi (MES) e la Gestione d’impresa.
Il Global Summit 17 si presenta come la giusta occasione per la realizzazione di questo obiettivo e per comprendere anche come gli strumenti per la gestione della logistica e la pianificazione e controllo della produzione, diventino una “conditio sine qua non” per il successo di un’azienda.

Si sta per chiudere il primo trimestre del 2017; come sta andando rispetto al 2016? Ci sono segnali di crescita? Quali sono le sfide più importanti che l’azienda dovrà affrontare quest’anno, che molti definiscono come cruciale?
Analizzando i primi mesi del 2017 posso confermare un inizio più che positivo per Pro- Vision. Il 2016 è stato un anno particolarmente favorevole che si è chiuso con una crescita che si aggira attorno al 20%.
L’azienda ha realizzato nell’ultimo anno una dozzina di nuovi progetti in vari settori, dalla GDO al Pharma, dalla Meccanica, all’Automotive passando per il Food (i settori più trainanti). In collaborazione con i nostri partner stiamo realizzando progetti innovativi nel campo dei sistemi di automatizzazione per i processi di picking, della guida automatizzata dei carrelli elevatori e della visione aumentata per il controllo delle attività logistiche che rappresentano per Pro-Vision una sfida ed un obiettivo importante.

Verrete al #GLSummit17 per presentare qualche novità oppure siete all’ascolto delle aziende visitatrici e delle loro necessità e richieste?
Pro-Vision parteciperà al Global Summit per confrontarsi con gli esperti del settore al fine di cogliere i suggerimenti e le esigenze delle aziende nonché per presentare i propri sistemi WMS e MES.

Si fa un gran parlare di automazione, robotica, intelligenza artificiale e di Industria 4.0. Come state affrontando questo enorme cambiamento?
Credo che per poter affrontare adeguatamente questa sfida epocale sia indispensabile mettere in campo nuove risorse e nuovi strumenti. La flessibilità e la capacità di adattamento saranno le principali leve su cui agire per cogliere le opportunità offerte al nuovo contesto. I nuovi sistemi, ed in particolare i WMS, dovranno essere pertanto esternamente flessibili, semplici da utilizzare nonché ri-parametrizzabili in base alle specifiche esigenze aziendali. Il mercato oggi non ammette più rigidità o vincoli di qualsiasi natura.
La flessibilità è diventata una caratteristica fondamentale e imprescindibile, impensabile fino a poco tempo fa.
Pro-vision in questa ottica ha già implementato una famiglia di nuovi sistemi di WMS e MES che si adattano alle necessità dell’azienda e non viceversa.

Rispetto al rapporto che avete con i vostri clienti e con chi si avvicina per la prima volta ai vostri prodotti e servizi, quali ritenete essere le priorità su cui ci si deve necessariamente confrontare, per non perdere treni e passaggi importanti, in questo scenario in continua evoluzione? Occorre individuare l’esigenza del cliente per poter offrire una soluzione personalizzata?
L’elemento principale sul quale è necessario porre la massima attenzione è L’ESIGENZA del cliente. Solo dopo un’attenta analisi ed un accurato esame del processo aziendale può essere individuata e proposta una giusta soluzione, che spesso deve integrarsi con sistemi già presenti in azienda, attraverso la flessibilità a cui facevo riferimento prima.
I principali punti di forza di Pro-vision si possono riassumere nella capacità e nell’esperienza, ventennale, di individuare ed analizzare l’esigenza del cliente e rendere flessibili ed adattabili i prodotti e servizi proposti.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo il 28 e 29 marzo a Bologna.

Mario Ascari, legale rappresentante PRO-VISION Srl

Intervista ad Andrea Razio, Business Development Manager di Seltris

Intervista a Raffaele D’Ambrosio, Sales Manager, GESP S.r.l.

Intervista ad Alberto Cirelli di Gep Informatica S.r.l.

Intervista a Paolo Farinella, Technical & Sales Manager INCAS

Resta in Contatto