close

Intervista a Marco Chiavarini, Amm.re Delegato di A-safe italia

Buongiorno Marco Chiavarini, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GLMSummit17. Cosa vi aspettate da questo evento? Con quale spirito vi apprestate a prendervi parte?
È il primo anno che prendiamo parte a questa manifestazione e quello che ci aspettiamo e’ semplice, infatti desideriamo incontrare aziende che hanno deciso di porre maggiore attenzione alla sicurezza dei loro lavoratori. Vorremmo poter fornire loro maggiore consulenza dedicata in particolare all’introduzione di protezioni per i percorsi pedonali e i veicoli, o comunque di prodotti e soluzioni innovativi che alzano l’asticella delle prestazioni nell’ambito della sicurezza negli ambienti di lavoro.

Siamo ormai nel secondo semestre di questo 2017 e quindi a 4 anni dal vostro arrivo in Italia come possiamo dire che sta andando la vostra crescita? Vedete segnali importanti anche nel 2018?
Sì in effetti A-Safe ha aperto la filiale Italiana nel 2013 e sta vivendo una rapida crescita. L’obiettivo è arrivare ai 10 milioni di fatturato entro il 2021: siamo diventati subito leader nel nostro settore di riferimento garantendo la massima qualità dei prodotti, flessibilità e il nuovo top di standard per la sicurezza aziendale. A-SAFE è già presente in Italia in aziende quali Heineken, Nestlé, Aeroporto di Milano Malpensa, Conad, Michelin e Ferrero.

Ci sono delle novità che presenterete al #GLMSummit17 o un prodotto o servizio che metterete in qualche modo in evidenza o di cui volete accennare in queste righe?
In generale i nostri prodotti saranno una novità per molti invitati a questa manifestazione, per chi ci conosce di sicuro abbiamo nuove soluzioni da mettere in evidenza come esempio una nuova linea di prodotti di barriere elastiche ed il nuovissimo prodotto Rackeye che potrebbe contribuire a rivoluzionare le modalità di controllo dello stato di sicurezza delle scaffalature nei magazzini. Infatti il Reckeye registra tutti gli impatti subiti dai montanti e informa via cloud direttamente le persone responsabili del magazzino di quanto avvenuto, anche se queste non sono presenti sul luogo.

Si fa un gran parlare di Industria 4.0, una sfida importante per un futuro (che in molti modi è già presente) che ci riserva enormi cambiamenti. Come state affrontando questa sfida e cosa consigliate ai vostri clienti, per crescere in questa direzione?
Il prodotto reck-eye di cui abbiamo parlato va proprio in questa direzione permettendo una verifica manutentiva continua e automatica dello stato delle scaffalature, il tutto connesso via cloud.

Quando guardate al futuro e ai possibili scenari prossimi del vostro settore, quanto in avanti riuscite a spingervi? 5, 10, 20 anni? Quale sarà, secondo voi, il cambiamento più impattante per il settore, nei prossimi 10 anni?
Il nostro obiettivo è di instaurare con i clienti un rapporto a lungo termine ponendoci non solo come fornitori di prodotti, ma anche come innovatori. L’innovazione è la linea guida che ci ha spinto in tutti questi anni. Infatti A-Safe reinveste gran parte del proprio fatturato in ricerca e sviluppo ed ogni anno usciamo con decine di prodotti nuovi che indirizzano il mercato della sicurezza. Abbiamo un’idea molto precisa del futuro e siamo convinti che anche nel campo della sicurezza le soluzioni diventeranno sempre più “SMART” ed interattive, è per questo motivo che abbiamo creato un dipartimento di elettronica e di sviluppo software al nostro interno nel quale è appunto nato il prodotto RECK-EYE. Già il prossimo anno usciranno nuovi prodotti che vanno in questa direzione rendendo più interattivo l’utilizzo e la manutenzione dei prodotti con il fine di rendere i nostri ambienti di lavoro sempre più sicuri.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo il 15 e 16 novembre a Lazise.

Intervista a Marco Chiavarini, Amm.re Delegato di A-safe italia

Intervista a Marco Marella, General manager di FasThink

Intervista a Gianluca Anguzza, Chairman di New Value s.r.l.

Intervista a Lorenzo Di Salvatore, socio e responsabile commerciale Technolog

Intervista a Leonardo Cipollini, Business Dev. Director in Siemens Industry Software

Resta in Contatto