close

Intervista a Luca Mongiorgi, Partner IUNGOitalia

Buongiorno Luca Mongiorgi, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GLMSummit17. Cosa vi aspettate da questo evento? Con quale spirito vi apprestate a prendervi parte?
Il Global Summit è un appuntamento fisso per noi, partecipiamo ogni anno perché ci dà la possibilità di rivolgerci a una platea di aziende e professionisti sempre molto interessati a conoscere le soluzioni presenti sul mercato ed essere informati sulle nuove tendenze in ambito logistica e supply chain. Per noi è anche un’ottima occasione per ascoltare in prima persona quali sono le esigenze dei nostri clienti e del mercato a cui ci rivolgiamo, così che possiamo lavorare per rispondervi in maniera sempre più puntuale.

Siamo ormai nel secondo semestre di quello che da più parti è stato indicato come un anno di ripresa, dopo un decennio di grande crisi. Come sta andando il vostro 2017? Vedete segnali importanti per un periodo di crescita, già dal 2018?
In questo 2017 abbiamo visto, complici anche importanti incentivi come il piano Industria 4.0 e il Credito d’imposta, una ripresa negli investimenti nel settore IT e, in generale, un sempre maggior interesse delle aziende italiane ad avvicinarsi a temi come l’integrazione della supply chain e la digitalizzazione delle relazioni con i fornitori, che fino a qualche tempo fa erano affrontati soltanto da grandi aziende o gruppi multinazionali.

Si fa un gran parlare di Industria 4.0, una sfida importante per un futuro (che in molti modi è già presente) che ci riserva enormi cambiamenti. Come state affrontando questa sfida e cosa consigliate ai vostri clienti, per crescere in questa direzione?
Vediamo spesso presso i nostri clienti come i progetti di innovazione nell’ambito di Industria 4.0 stiano cambiando profondamente l’organizzazione e i processi interni delle aziende e anche IUNGO si inserisce in questo contesto come facilitatore e strumento a sostegno del cambiamento.

Quando guardate al futuro e ai possibili scenari prossimi del vostro settore, quanto in avanti riuscite a spingervi? 5, 10, 20 anni? Quale sarà, secondo voi, il cambiamento più impattante per il settore, nei prossimi 10 anni?
La tendenza che riscontriamo è quella di vedere aziende che sempre di più cercano di integrarsi con i propri fornitori da un lato e con i propri clienti dall’altro, costituendo vere e proprie “imprese estese”. Riuscire ad avere il controllo e l’evidenza delle informazioni che transitano lungo tutta la catena diventa quindi centrale per queste realtà, quindi nei prossimi anni prevediamo una crescita della domanda di soluzioni software dedicate a gestire questo scambio di informazioni.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo il 15 e 16 novembre a Lazise.

Luca Mongiorgi, Partner IUNGOitalia

Intervista a Giorgio Tesorieri, Vicepresidente di Infolog SpA

Intervista a Giovanni Giovannini, Key Account Manager Sphera Outsourcing

Intervista a Gianluca Anguzza, Chairman di New Value s.r.l.

Intervista ad Alessandro Cattini, Senior Sales Manager SSI Schäfer Systems Italia

Resta in Contatto