close

Intervista a Giorgio Solferini, Presidente, Alfacod srl

Buongiorno Giorgio, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GLSummit17. Siete già venuti al Global Summit? Cosa vi aspettate da questo evento ed eventualmente cosa avete apprezzato delle altre partecipazioni?
Abbiamo già partecipato al GLSummit nelle precedenti edizioni ed abbiamo trovato la formula proposta interessante soprattutto se messa a confronto con le “canoniche” manifestazioni fieristiche. Ci aspettiamo di poter illustrare le nostre più interessanti proposte tecnologiche entrando in contatto con le figure aziendali più appropriate e dedicate alle nostre soluzioni.

Si sta per chiudere il primo trimestre del 2017; come sta andando rispetto al 2016? Ci sono segnali di crescita? Quali sono le sfide più importanti che l’azienda dovrà affrontare quest’anno, che molti definiscono come cruciale?
Alfacod non ha avuto, in questi anni di crisi, valori negativi ed il primo trimestre del 2017 è in linea con questo trend. Siamo sempre riusciti, servendoci della profonda esperienza acquisita, a sviluppare soluzioni all’avanguardia e a seguire le necessità dei mercati supportando i nostri clienti ed aiutandoli proprio in questi periodi non per tutti profittevoli. Alle aziende di oggi si chiede di essere al passo con tecnologie, processi e cultura del momento: Alfacod è un integratore di soluzioni e di prodotti – per il data capture, il mobile computing, il controllo avanzamento della produzione, la tracciabilità ed il warehouse management – che ha saputo rispondere a queste richieste.
La sfida più importante per il 2017 è sicuramente quella di rimanere concentrati sull’obbiettivo di sostenere le aziende nei processi di cambiamento, essere al fianco dei nostri clienti per il loro essenziale processo di trasformazione nell’ottica dell’Industria 4.0

Verrete al #GLSummit17 per presentare qualche novità oppure siete all’ascolto delle aziende visitatrici e delle loro necessità e richieste?
All’interno della nostre soluzioni per la produzione e la logistica abbiamo sviluppato una suite di programmi per la geolocalizzazione e la guida assistita di muletti. In questi ultimi mesi è nato anche Eagle Safety: un rivoluzionario sistema che consente di monitorare gli spostamenti di mezzi, cose e persone, all’interno degli stabilimenti, all’insegna della massima dell’efficienza nel movimento e soprattutto della massima sicurezza.

Si fa un gran parlare di automazione, robotica, intelligenza artificiale e di Industria 4.0. Come state affrontando questo enorme cambiamento?
La maggior parte delle nostre proposte entra nel quadro delle soluzioni riconosciute dalla Legge di Bilancio per l’Iper ed il Super-ammortamento.
Abbiamo investito e stiamo ancora investendo (Eagle Safety ne è la prova) sulla ricerca e sulla conoscenza; nasciamo dal mondo dell’identificazione automatica; il barcode è stato il precursore di ogni tipo di innovazione in ambito retail e logistico, e con questo bagaglio culturale approfondiamo tutte le nuove tematiche per poter supportare i nostri clienti in questo processo di innovazione.

Rispetto al rapporto che avete con i vostri clienti e con chi si avvicina per la prima volta ai vostri prodotti e servizi, quali ritenete essere le priorità su cui ci si deve necessariamente confrontare, per non perdere treni e passaggi importanti, in questo scenario in continua evoluzione?
Ogni settore ha esigenze diverse. Il nostro focus è quello di comprenderle per poter offrire e strutturare soluzioni su misura. I progetti partono sempre da un’analisi delle esigenze dei nostri interlocutori perché vogliamo trovare la risposta che fa per ognuno di loro. L’obbiettivo è quello di lavorare insieme per dare risposte concrete a domande e bisogni reali.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo il 28 e 29 marzo a Bologna.

Giorgio Solferini, Presidente, Alfacod srl

Intervista ad Antonio Petruzzelli Sales Manager di Sphera Outsourcing

E-Commerce models ed esperienze a confronto: Tringale per Geodis

Intervista a Luca Aspesi e Alessandro Zampella di WTC Malpensa Airport

Intervista all’Ing. Marco Crasnich, CEO di Overlog

Resta in Contatto