close

Intervista a Giorgio P. Apolloni, direttore commerciale, Tecnest srl

Buongiorno Giorgio, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GLSummit17. Siete già venuti al Global Summit? Cosa vi aspettate da questo evento ed eventualmente cosa avete apprezzato delle altre partecipazioni?
Da diversi anni Tecnest è sponsor del Global Logistics & Supply Chain Summit e del Global Logistics & Manufacturing Summit di novembre. Questi eventi rappresentano per noi l’occasione di incontrare e confrontarci con professionisti e manager interessati alle tematiche della pianificazione e gestione della produzione e delle operations. E’ anche l’occasione per presentare, nello spazio riservato ai workshop, i risultati dei progetti di successo in ambito Advanced Planning & Scheduling o MES (Manufacturing Execution System) da noi realizzati per e con i nostri clienti. E’ un modo per confrontarsi su queste tematiche partendo da casi concreti di chi, grazie alle nostre soluzioni, ha risolto problematiche di gestione della produzione anche molto diverse sulla base del contesto produttivo.

Si sta per chiudere il primo trimestre del 2017; come sta andando rispetto al 2016? Ci sono segnali di crescita? Quali sono le sfide più importanti che l’azienda dovrà affrontare quest’anno, che molti definiscono come cruciale?
Il 2016 è stato un anno positivo dal punto di vista della crescita aziendale, con nuovi progetti e nuovi clienti in Italia e all’estero, tra questi anche gruppi industriali di rilievo nei settori del tessile/fashion, della meccanica, della carta, dell’industria chimico-farmaceutica. E’ stato anche un anno di nuove collaborazioni e di importanti investimenti in ambito tecnologico nell’ottica dei nuovi paradigmi dell’Industry 4.0.
Anche il 2017 appena cominciato rappresenta per noi un anno molto importante, da un lato perché festeggeremo i 30 anni di attività di Tecnest e, dall’altro, perché, nell’ottica del percorso di innovazione in corso, presenteremo la nostra nuova soluzione pensata per la fabbrica 4.0.

Verrete al #GLSummit17 per presentare qualche novità oppure siete all’ascolto delle aziende visitatrici e delle loro necessità e richieste?
L’evento di marzo sarà per noi l’occasione per presentare un innovativo progetto MES che ha permesso di migliorare del 20% l’efficienza dei processi di produzione in Elemaster, una delle più importanti società ODM-EMS (Original Design/Equipment Manufacturer) in Europa, specializzata nella progettazione, sviluppo e realizzazione sia di schede elettroniche che di dispositivi completi, integrati con la produzione di componenti custom e la produzione di PCB.
Un progetto che nasce in un contesto di crescita di mercato e di innovazione e trasformazione aziendale che ha portato all’implementazione del sistema J-Flex MES per la raccolta dei dati di produzione in tempo reale attraverso l’interfacciamento con le linee di produzione, la completa gestione dello shopfloor con palmari e dispositivi user friendly e dashboard di sintesi per i supervisori di reparto e la completa gestione dei legami di tracciabilità dalle materie prime al prodotto finito e viceversa.
Per chi volesse saperne di più, il 28 marzo alle 15.30 Giovanni Cogliati, Sales Manager di Elemaster Group e Fabrizio Taboga, Project Manager di Tecnest srl, presenteranno obiettivi, caratteristiche e risultati di questo progetto che ha permesso ad Elemaster di migliorare la visibilità su tempi, materiali e risorse, di ottimizzare i tempi ciclo e di individuare i colli di bottiglia lungo il processo produttivo.
Per qualsiasi informazione sulle nostre soluzioni e competenze, inoltre, per tutta la durata dell’evento saremo presenti con un desk per incontrare i partecipanti.

Si fa un gran parlare di automazione, robotica, intelligenza artificiale e di Industria 4.0. Come state affrontando questo enorme cambiamento?
In effetti da diversi mesi la parola d’ordine nel mondo del manufacturing è Industria 4.0, termine con il quale si descrive un nuovo paradigma per la gestione dei processi manifatturieri, grazie all’adozione di nuove tecnologie di diverso tipo.
Per quanto ci riguarda, da sempre offriamo soluzioni avanzate per ottimizzare i processi di produzione, tenere sotto controllo la fabbrica in tempo reale e migliorare le performance produttive. Per rispondere alle esigenze dettate dalla 4° rivoluzione industriale, oggi abbiamo studiato nuove soluzioni che attraverso applicazioni web e smart e nuove tecnologie di collaborative manufacturing e IoT, permetteranno ai nostri clienti di compiere un ulteriore salto verso il nuovo paradigma dell’Industry 4.0.

Rispetto al rapporto che avete con i vostri clienti e con chi si avvicina per la prima volta ai vostri prodotti e servizi, quali ritenete essere le priorità su cui ci si deve necessariamente confrontare, per non perdere treni e passaggi importanti, in questo scenario in continua evoluzione?
È difficile dare un consiglio valido per tutti i casi. Nel nostro ambito di intervento, quello delle soluzioni per la pianificazione e la gestione della produzione, le priorità possono variare da caso a caso e dipendono dalle specificità del processo produttivo dell’azienda cliente e dagli obiettivi che questa si pone in termini di aumento dell’efficienza, riduzione dei costi, miglioramento del servizio al cliente finale.
Fornire una soluzione per noi non significa solo implementare un pacchetto software performante e tecnologicamente all’avanguardia, ma soprattutto fornire una risposta concreta alle esigenze del cliente attraverso l’analisi dei processi esistenti e lo studio di modelli produttivi alternativi in base agli obiettivi preposti. Quello che oggi il mercato ci chiede è, sempre di più, un supporto di tipo consulenziale nella gestione e ottimizzazione dei processi di produzione e una guida per inquadrare il reale impatto delle nuove tecnologie sui processi aziendali e sui propri modelli di business.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo il 28 e 29 marzo a Bologna.

Giorgio P. Apolloni, direttore commerciale, Tecnest srl

Intervista ad Attilio Casella, Direttore BU Innovation and Technology di Phloema

E-Commerce models ed esperienze a confronto: Tringale per Geodis

La logistica per l’e-commerce

Intervista a Paolo Farinella, Technical & Sales Manager INCAS

Resta in Contatto