close

Intervista a Fabio Merlin, CEO/creative director di AQuest

Buongiorno Fabio, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GMSummit17. Siete già venuti al Global Summit? Cosa vi aspettate da questo evento ed eventualmente cosa avete apprezzato delle altre partecipazioni?
Questa è la nostra prima partecipazione a Global Summit e nel nostro bagaglio portiamo tutta la curiosità di vivere una 2 giorni di inconti, relazioni e stimoli.

Il 2017 è iniziato da poco. Come è stato per la sua azienda l’anno che si è appena concluso e con quale spirito e progettualità affrontate quello nuovo?
Il 2016 è stato sicuramente un anno molto importante per AQuest in termini di progetti, clienti, innovazione, riconoscimenti internazionali e crescita del team. Un’onda lunga bellissima che ci ha portato ad iniziare il nuovo anno con un’intensità e aspettative, se possibili, ancora maggiori.

Verrete al #GMSummit17 per presentare in particolare qualche novità oppure siete aperti con le vostre proposte all’ascolto delle aziende visitatrici e delle loro necessità e richieste?
Porteremo sicuramente tutta la nostra capacità di ascoltare, capire e proporre idee: gli stessi temi che declineremo nel nostro workshop di giovedì 23 quando analizzeremo da vicino gli elementi che accomunano tutti i progetti digitali di successo.

Quali sono secondo voi le sfide che attendono le aziende nel 2017? C’è qualcosa su cui ci si deve necessariamente confrontare, per non perdere treni e passaggi importanti, in questo scenario in continua evoluzione?
Il digitale è sfida e innovazione continua per definizione: al di là degli strumenti, delle tendenze e delle “mode” l’elemento imprenscindibile per le aziende deve essere la capacità di restare collegati a questo flusso in modo critico e intelligente. Ascoltare, interpretare, testare e misurare: i 4 tool fondamentali sono questi.

Quali sono al momento i personaggi del digitale italiano cui attribuite una vision o una prospettiva più lucida e che vi ispirano in ambito lavorativo?
Il digital italiano sta crescendo tanto in termini di qualità e autorevolezza, se dovessi per forza nominare qualcuno però più che un nome ho un numero in mente: 60 milioni. É l’intera popolazione italiana: non tutti ancora sono connessi abitualmente ma sono loro gli ispiratori e gli obiettivi con cui dobbiamo interagire, parlare, confrontarci. Il presente ma soprattutto il futuro del digital nostrano passa da qui.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo a febbraio a Lazise (VR).

Fabio Merlin, CEO/creative director di AQuest

Intervista a Gaetano Grizzanti, CEO di Univisual

Intervista ad Andrea Mariotti, Sales Manager Diennea-MagNews

Intervista a Francesco Di Genova, CEO Younivocal

Global Summit Marketing & Digital 2017: il programma completo

Resta in Contatto