close

Intervista a Enrico Ceriani, Business Development Manager EFFE3TI srl

Buongiorno Enrico, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #glmsummit16. Prima di entrare nel vivo di questa breve intervista, può raccontarci qualcosa sulla sua azienda?
Le direi che Effe3Ti è un’azienda attenta. Attenta ai clienti che hanno l’esigenza di una linea di packaging fatta su misura, attenta ai cambiamenti tecnologici, “praticamente attenta all’ambiente” quando propone il proprio prestiro motorizzato che permette di dosare la minima quantità di film necessaria per avvolgere un bancale, “praticamente attenta all’ambiente” quando aiuta un cliente a porre l’attenzione ed a quantificare le risorse spese in infiniti spostamenti per raccogliere gli imballaggi esausti sapendo proporre una pressa verticale là dove serve.

Verrete al #glmsummit16 con qualche novità da presentare oppure siete aperti all’ascolto delle aziende visitatrici e delle loro necessità e richieste?
Verremo al Global Summit perché riteniamo che sia importante il dialogo con le aziende, portiamo l’esperienza e lo sviluppo da noi maturato quest’anno e contiamo di incontrare aziende che vogliano confrontarsi con noi a partire dalle loro esigenze. E’ altrettanto vero che siamo nel bel mezzo del rinnovamento della nostra gamma per prepararci al futuro: forno di termoretrazione, mettifoglio e nuova spinny sono pronti!

La cosiddetta crisi sta per arrivare al giro di boa dei 10 anni. Mai in passato si è visto qualcosa di simile, ma spesso l’impressione è che si tratti solamente un argomento caro alla politica e ai media, mentre le aziende stanno trovando la loro strada per uscirne o ne sono già fuori. Voi come la vedete?
Noi vediamo una situazione molto eterogenea, aziende che corrono e aziende che annaspano, aziende che investono e aziende bloccate dalla paura, aziende che creano partnership e aziende chiuse. Anche i media probabilmente riflettono questa varietà mettendo in luce un aspetto o l’altro a seconda della linea editoriale o politica. Dire però che mediamente si è fuori dalle difficoltà ci sembra azzardato, molto deve essere ancora fatto dalla politica e molto dagli imprenditori.

Se poteste consigliare ad un vostro potenziale cliente qualcosa da fare subito, per migliorare il proprio lavoro, i propri prodotti o servizi e che voi potete aiutarlo a fare, cosa gli consigliereste?
Consiglieremmo di essere proattivi, di non attendere l’ultimo minuto per introdurre un miglioramento, che sia di tipo organizzativo piuttosto che un impianto automatico. Definire una strategia, un percorso, oltre che maggiormente appagante si rivela indispensabile per cogliere le opportunità che si presentano. Incontrare i clienti consapevoli dei propri limiti è saggio, ma incontrarli anche con un progetto di sviluppo, consapevoli delle proprie potenzialità, apre migliori prospettive.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo al #glmsummit16.

Enrico Ceriani, Business Development Manager EFFE3TI srl

Resta in Contatto