close

Intervista a Daniele Borgonovo, International Business Developer di Tinext

Buongiorno Daniele, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GMSummit17. Siete già venuti al Global Summit? Cosa vi aspettate da questo evento ed eventualmente cosa avete apprezzato delle altre partecipazioni?
Questo è il nostro secondo anno al Global Summit. Sicuramente ci aspettiamo una vasta presenza di pubblico e un grande numero di incontri. La formula dell’evento, con un fitta agenda di incontri, è sicuramente un elemento distintivo che apprezziamo notevolmente e che permette un primo approccio alle tematiche che pensiamo possano interessare i nostri interlocutori.

Il 2017 è iniziato da poco. Quali sono stati i progetti e i risultati più significativi che avete ottenuto nell’anno che si è appena concluso?
Uno dei progetti più interessanti e vincenti realizzati nel corso dell’anno appena concluso da Tinext è stato senz’altro il rifacimento, sia in termini tecnologici che strategici, del portale del Salone del Mobile di Milano. Una sfida con obiettivi in termini di incremento delle vendite online e dell’engagement dell’utente. I risultati sono andati oltre le aspettative del cliente con grande soddisfazione reciproca.
In generale, il 2016 è stato un anno positivo e di crescita, sia per Tinext che per l’intero mercato digitale, che ha raggiunto un buon livello di maturazione e che si appresta ad affrontare diversi temi di grande rilevanza nel corso del prossimo anno.

Quali sono le principali innovazioni in ambito digital marketing che presenterete al #GMSummit17?
Porteremo sicuramente tutta la nostra energia, competenza e passione che ci hanno sempre contraddistinto nel corso di tutte le relazioni che abbiamo avuto con i nostri clienti.
Senza dimenticare le nostre determinanti partnership tecnologiche: Salesforce, per la realizzazioni di progetti di marketing multi-canale e one-to-one, e Magnolia, per l’implementazione di progetti web.

Quali sono secondo voi le sfide che attendono le aziende nel 2017?
L’anno che ci attende ci porterà inevitabilmente verso la personalizzazioni delle comunicazioni di marketing attraverso piattaforme evolute di marketing automation e di predictive intelligence. Ormai le aziende non competono solo con i loro tradizionali concorrenti, ma competono per attirare l’attenzione di un utente sempre più complesso e connesso. La competizione dunque si gioca sui contenuti, sui social e sulla capacità di ingaggiare gli utenti in real-time. Diventa fondamentale personalizzare il messaggio, parlare direttamente alla persona, prima che all’utente, ed essere rilevanti, sia in termini di contenuti che di tempo.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo a febbraio a Lazise (VR).

Daniele Borgonovo, Information Business Developer di Tinext

Il valore dell’e-mail marketing

Intervista ad Alessandro Cola, CEO & Founder della Xplace

Intervista a Luca Targa, CEO di Inside

Tavola Rotonda: L’era della “Social Media Influence”

Resta in Contatto