close

Intervista a Cesare Cernuschi, Amministratore Delegato, Simco srl

Buongiorno Cesare, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GLSummit17. Siete già venuti al Global Summit? Cosa vi aspettate da questo evento ed eventualmente cosa avete apprezzato delle altre partecipazioni?
Simco partecipa ormai da molti anni al Global Summit, questo evento ci permette di mettere in evidenza, sia attraverso i nostri interventi ai workshop sia con i contatti diretti, l’importanza della consulenza logistica come espressione di elevato livello di professionalità, approccio metodologico e neutralità da interessi commerciali alla risoluzione dei problemi logistici.

Si sta per chiudere il primo trimestre del 2017; come sta andando rispetto al 2016? Ci sono segnali di crescita? Quali sono le sfide più importanti che l’azienda dovrà affrontare quest’anno, che molti definiscono come cruciale?
Per Simco il 2016 e questi primi mesi del 2017 sono stati ricchi di soddisfazioni e di successi, molte grandi aziende (ma non solo) continuano a commissionarci importanti progetti in Italia ed in tutta Europa. Per noi è fondamentale fornire sempre un servizio di primissimo livello e per questo il continuo aggiornamento dei consulenti e l’attenzione che viene data alla formazione delle “giovani leve” è uno degli aspetti più importanti

Verrete al #GLSummit17 per presentare qualche novità oppure siete all’ascolto delle aziende visitatrici e delle loro necessità e richieste?
Per una società di consulenza è importante esplicitare il metodo che sviluppa nell’affrontare i progetti ed evidenziare in quali ambiti della Supply Chain si deve intervenire con il massimo livello di professionalità per non correre il rischio di ottenere, dalle azioni che si intraprendono, prestazioni sotto le attese. Per questo motivo effettueremo due interventi al Workshop: “Come progettare un magazzino senza commettere errori” e “Outsourcing: quando conviene e come attivarlo al meglio”. Col primo intervento cercheremo di evidenziare che attualmente il problema non risiede nella tecnologia, che può effettivamente risolvere quasi tutti i problemi, ma nello scegliere la giusta tecnologia per massimizzare il ritorno dell’investimento e per meglio rispondere ai requisiti strategici del business; tutto questo rende la qualità del progetto fondamentale. Col secondo intervento cercheremo di affrontare il tema del miglioramento delle performance del magazzino da un lato completamente diverso, non più da quello organizzativo/tecnologico ma da quello della terziarizzazione del magazzino. Indubbiamente ipotizzare di affidare in outsourcing la propria logistica implica di effettuare delle scelte che hanno un impatto rilevante e complesso sull’azienda; quindi è una decisione mai semplice e che richiede un percorso progettuale ben articolato per evitare di sbagliare.

Si fa un gran parlare di automazione, robotica, intelligenza artificiale e di Industria 4.0. Come state affrontando questo enorme cambiamento?
La valutazione della convenienza ad impiegare tecnologia avanzata, sia che si tratti di prodotti software sia di apparecchiature e sistemi di material handling, ha sempre contraddistinto l’impegno di Simco nei suoi quasi 40 anni di storia. Oggi più che mai la competitività non deve trascurare l’impiego di strumenti tecnologici avanzati; una Società di Consulenza Logistica ha la possibilità di proporre ai propri Clienti le soluzioni più idonee alle necessità del business senza essere condizionata da interessi commerciali (non dobbiamo vendere nulla) o da vincoli (cultuali, organizzativi, etc.) che ci possono essere all’interno della organizzazione del proprio Cliente.

Rispetto al rapporto che avete con i vostri clienti e con chi si avvicina per la prima volta ai vostri prodotti e servizi, quali ritenete essere le priorità su cui ci si deve necessariamente confrontare, per non perdere treni e passaggi importanti, in questo scenario in continua evoluzione?
Quando iniziamo una consulenza la cosa che ci sta più a cuore consiste nell’essere il più precisi possibile nel definire ed analizzare i processi e le necessità attuali e nel definire gli obbiettivi e le direzioni di sviluppo del business. Solamente partendo da un quadro perfettamente chiaro ed oggettivo (supportato da sofisticate analisi matematiche) si è in grado di proporre e analizzare un ventaglio di soluzioni organizzative e tecnologiche che possono rispondere compiutamente alle aspettative. Quando si tratta di un progetto di magazzino, ma non solo, e siamo in presenza di soluzioni complesse suggeriamo ai nostri Clienti di verificare nel dettaglio le soluzioni attraverso la realizzazione di simulazioni dinamiche. Simco è stata tra le prime ad impiagare questa tecnica e da oltre 25 anni dispone delle competenze e dei software più avanzati.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo il 28 e 29 marzo a Bologna.

Cesare Cernuschi, Amministratore Delegato, Simco srl

Intervista a Paolo Farinella, Technical & Sales Manager INCAS

Intervista a Veronica Peressotti, Marketing Manager di Tecnest

Intervista a Fabrizio Arnaldi, Direttore Commerciale di Plannet

Intervista a Federico Bernieri, Sales manager di Arsinform srl

Resta in Contatto