close

Industria 4.0: le applicazioni di magazzino per la realtà virtuale e aumentata di Swisslog

In occasione del Global Summit Logistics & Manufacturing 2017, grazie all’azienda Swisslog, sarà possibile toccare con mano le nuove potenzialità e funzionalità che la realtà virtuale e aumentata stanno offrendo ai software di gestione del magazzino per l’Industria 4.0.

Un fronte epocale, sul quale siamo soltanto all’inizio, ma nei prossimi anni scopriremo quanto radicalmente sia cambiata la gestione del magazzino, grazie a nuove funzionalità come il monitoraggio delle condizioni e il monitoraggio del flusso di materiale. Spinto dal passaggio da una modalità di visualizzazione 2D a quella 3D nelle piattaforme WMS, come nel caso di SynQ di Swisslog, la virtualizzazione unisce dati di magazzino in tempo reale con modelli e simulazioni di magazzino, per presentare una visione più realistica e significativa di ciò che accade nel magazzino stesso. Il personale del magazzino può ingrandire e fare clic sugli oggetti, per visualizzare il loro stato attuale e cosa c’è in ciascuna posizione.

Con questa tecnologia è possibile creare visuali del magazzino in realtà virtuale e aumentata, in tempo reale, utilizzando gli stessi dati operativi virtualizzati che SynQ utilizza per creare visualizzazioni 3D e che offrono un mondo intero di possibilità.

Si può usare la realtà aumentata per migliorare il servizio. Con l’ausilio delle Microsoft HoloLens, ad esempio, gli ingegneri in servizio in un centro di assistenza centralizzato possono connettersi su Skype con gli ingegneri al lavoro in altre sedi e luoghi. Con essi possono eseguire la diagnostica e risolvere qualsiasi problema attraverso gli occhi del personale in loco.

Questo video mostra una dimostrazione di questa tecnologia.

Swisslog sta inoltre effettuando ricerche sull’utilizzo delle Microsoft HoloLens per guidare e dirigere i raccoglitori, per fornire visioni in tempo reale di sensori e attuatori per il personale di manutenzione e per migliorare i programmi di formazione.

Gli stessi progressi sono stati fatti da Swisslog nella realtà virtuale, attraverso la quale è oggi possibile mostrare ai potenziali clienti come funzionerà il magazzino, compreso il modo in cui i raccoglitori e gli operatori interagiscono con le macchine e come possono essere posizionati in modo ottimale i passaggi pedonali, i percorsi di accesso, gli armadi e le condutture.

Con la tecnologia virtuale oggi disponibile è possibile esplorare e testare l’ambiente di magazzino virtuale prima di produrre le apparecchiature, come emerge chiaramente in questo video.

Grazie a questo approccio, i clienti saranno in grado di riprodurre l’operazione come avrebbero fatto con uno spettacolo televisivo su un DVR per analizzare le prestazioni, facilitare la correzione degli errori e addestrare sistematicamente gli operatori e il personale di manutenzione, migliorandone la disponibilità e le prestazioni.

La tecnologia sta anche influenzando lo sviluppo di nuove soluzioni in quanto consente di testare e ottimizzare rapidamente, ad esempio, l’ergonomia della workstation.

Inoltre, il rapido miglioramento dell’utilizzo di dispositivi aumentati e virtuali, combinato con l’afflusso di lavoratori più giovani che conoscono la tecnologia dei giochi e dei social media, espanderà significativamente i casi di utilizzo per la virtualizzazione. In combinazione con i progressi della robotica mobile che si verificano ad un ritmo altrettanto rapido, Swisslog sta costruendo una piattaforma Industry 4.0 che consente livelli di prestazioni significativamente più elevati nel magazzino.

Applicazioni in realtà virtuale e aumentata di Swisslog

Intervista a Nicola Borghi, Operation Director di Due Torri Spa

La parola agli speaker

Emmanuelle Bonmarchand, Country Manager XPO Transport Solutions Italia

Intervista a Luca Catellani, Direzione Vendite Italia di MP Intralogistic

Resta in Contatto